Regione Veneto

Cave

Ampliamento cava Ca' Cerè ed accorpamento cava Ca' Vigneghetta.
I lavori di estrazione dovranno terminare entro il 13/7/2034 e i lavori di sistemazione ambientale dovranno terminare entro il 13/7/2035.

Decreto 37-2020
Sintesi non tecnica

Cava Vignega:

Cava Ca’ Cerè


La delibera di giunta regionale n. 3055/2000, 2323/2004 e 1756/2005 hanno autorizzato la ditta Inerti S. Valentino srl all’escavazione. 
Nell’area di cava è posizionato un frantoio per materiali inerti.
Il progetto è stato superato dall'approvazione del progetto di ampliamento della cava Ca' Cerè ed accorpamento della cava Vigneghetta.

Cava Ca’ Vigneghetta
La delibera di giunta regionale n. 3/2008 ha autorizzato la ditta Inerti S. Valentino srl all’escavazione.
Il progetto è stato superato dall'approvazione del progetto di apliamento della cava Ca' Cerè ed acccorpamento della cava Vigneghetta.

Cava Bardoline Alte
La delibera regionale n. 3481 del 3/11/2000 ha autorizzato l’Impresa Chesini snc all’escavazione, prevedendo la fine dei lavori di estrazione e sistemazione entro il 31/12/2024.
Nell’area di cava è posizionato un frantoio per materiali inerti.  

Le funzioni di vigilanza sui lavori spettano al Comune (art. 28 L.R. 44/82), che effettua periodicamente dei controlli.

La Provincia ha il ruolo di collaborare, inoltre ha a disposizione le risorse economiche per effettuare rilievi planivolumetrici (verificano le dimensioni dello scavo), la stessa ha anche il potere prendere provvedimenti sanzionatori.

La Regione è l’ente che autorizza, concede proroghe, decide in merito alla chiusura e controlla.

La Regione infine interviene in caso di inerzia di Comune e Provincia.

 

torna all'inizio del contenuto